Barra video

Loading...

martedì 5 maggio 2015

XXI Edizione della Giornata Nazionale "Chiese Aperte" - 10 maggio 2015 - visita del complesso monumentale della Nunziatella, Mascali CT.




Domenica 10 maggio, dalle ore 16.00 alle ore 19.00, in occasione della XXI edizione della Giornata Nazionale “Chiese aperte” sarà possibile visitare il complesso della “Nunziatella”.

Si tratta di un’area archeologica e monumentale di grande importanza, collocata nel cuore di Nunziata di Mascali (CT), ai piedi dell’Etna, a pochi km dalla costa orientale della Sicilia. 

Recenti indagini archeologiche ed un’attenta opera di restauro, hanno portato alla luce i resti di una basilica paleocristiana a tre navate con splendidi pavimenti a mosaico databili al V/VI d. C., e reso pienamente fruibile l’adiacente basilica medievale che conserva uno splendido ciclo di affreschi del XII sec. d. C.

Il complesso sarebbe identificabile con il monastero di Sant’Andrea “super Maschalas” citato in una lettera inviata nel 593 d.C. dal Papa Gregorio Magno al vescovo Secondino di Taormina.

Ad illustrare le bellezze storico ed artistiche della “Nunziatella” saranno gli studenti del Liceo classico “M. Amari” di Giarre ed i giovani della comunità di Nunziata e Mascali, impegnati in un progetto di educazione permanente finalizzato alla valorizzazione del monumento.












Visita guidata presso il complesso della Nunziatella,






Nell’aula magna del liceo classico Michele Amari di Giarre si è svolta la manifestazione conclusiva del progetto: “Adottiamo un monumento: la Chiesa Nunziatella di Nunziata di Mascali”. “Il progetto è stato patrocinato dalla Regione Siciliana, assessorato regionale Beni culturali e dell’identità siciliana. “Si tratta di un progetto di educazione permanente, che ha coinvolto gli studenti dell’Amari e gli studenti della comunità di Nunziata e Mascali”, ha spiegato la prof. Maria Rosaria Grasso ideatrice e coordinatrice del progetto. 

Il progetto è stato realizzato grazie all’interazione con le varie istituzioni, la scuola, la “parrocchia di Santa Maria dell’Itria” di Nunziata guidata da padre Carmelo Di Costa, di Antonio Casablanca e Ines Torrisi dell’“Archecheoclub area ionico etnea”, del club Unesco di Acireale presieduto dalla professoressa Nellina Ardizzone, dell’associazione culturale “Mascali 1928” presieduta da Leonardo Vaccaro. Hanno collaborato alla buona riuscita del progetto il prof. Giovanni Lutri, dirigente scolastico del liceo classico Amari di Giarre, Lina Longhitano dirigente dei servizi generali amministrativi, la prof.ssa Maria Rosaria Grasso, i docenti Grazia Carota, Clara Magnano, Sandra La Ferrera e Mariuccia Stelladoro. 
Presenti all’incontro, l’architetto Giovanna Buda che ha seguito i ragazzi nella formazione e durante i sopralluoghi, Giulia Falco, referente Servizi Educativi Territoriali Soprintendenza BB.CC.AA. di Catania ed il neo sindaco di Mascali Luigi Messina che si è detto entusiasta di questo progetto e che sarà compito della sua amministrazione contribuire a sostenerlo. Ai Beni Ambientali di Catania fanno riferimento tutti i docenti che si sono occupati di formare i ragazzi che hanno realizzato delle visite guidate dei Monumento. Un video ha ripercorso la storia della frazione mascalese di Nunziata, la riscoperta agli inizi degli anni ’30 della zona absidale dell’edificio medievale della Nunziatella che documenti d’archivio attestano alla fine del XIV sec., di un frammento di un affresco, dei successivi interventi di restauro e di scavo archeologico, ad opera della Soprintendenza di Catania, iniziati nel 1985 e conclusi nel 2013 con la riapertura della Nunziatella al culto e la scoperta di una chiesa paleocristiana. 
“È stato realizzato un pieghevole attualmente in lingua italiana, ma presto sarà tradotto in inglese e francese per renderlo ancora più fruibile – ha concluso la prof.essa Maria Rosaria Grasso –. Durante le visite guidate abbiamo avuto anche dei turisti stranieri e i ragazzi hanno avuto anche modo di sperimentare anche visite guidate in lingua inglese. Cercheremo di proseguire nel progetto in modo che il Monumento sia sempre più visitato”. Durante la manifestazione alcuni alunni del liceo classico hanno intramezzato i vari interventi con piacevoli intermezzi musicali e con la lettura di alcuni brani in greco. 

Angela Di Francisca - 07 giugno 2015