Barra video

Loading...

domenica 2 giugno 2013

Le poesie degli alunni dell'Istituto Comprensivo di Mascali". Scuola Secondaria di Primo Grado: I C - I D



MASCALI
Oh Mascali,
più volte ricostruita,
la lava più volte ti ha tradita.
La Madonna tentò di fermarla
ma lei sola risparmiò
e tutto il resto bruciò.
Pian pian il paese si riprese
più giù fu ricostruito,
pian piano riprese vita
e qui procede oggi la mia vita.

Pagano Ivan
Classe I D




IL MIO PAESE

Mascali addolorata
La lava ta bruciata
ma del tutto Patrono sei stato salvato
sei calda e affollata
ma non ti vedremo mai innevata
comunque rimani una città incantata.

L. Scandurra I D





IL POETA PASTORE MASCALI

Rosemarine,dolce ninfa,
la tua dimora vicino al vulcano avevi,
Mascali da te veniva
E con dolci melodie ti incantava.
Il dio vulcano,
pieno di ira,
vedendo tra voi tanto amore,
scagliò fiamme e fuoco
e trale sue braccia moriva.
Da due defunti
Nacque il villaggio di Mascali.

Pagano Martin
Classe I D




La vecchia Mascali
Una vecchia città chiamata Mascali

è stata travolta dalla lava

che lentamente calava.

Nel cimitero fu tutto sepolto,

solo una statua della Madonna

tutta pietosa e bella

si innalza dalla landa desolata,

ancora oggi possiamo vederla.

Tutti i mascalesi oggi corrono in fretta

per fotografare la statuetta.

Muntoni J., Caruso N. e Muscolino M.
classe I C

Nessun commento:

Posta un commento